Maggiori controlli della brand safety ai video di Facebook

20-11-19 No author
brand safety

Guardati intorno. È probabile che ti trovi nelle vicinanze di qualcuno, se non di molti, che sta utilizzando almeno un dispositivo per leggere o guardare contenuti online. Che si tratti dell’ultimo video di tendenza o di un aggiornamento delle notizie in tempo reale, stiamo creando e consumando contenuti a una velocità senza precedenti. Entro il 2025, in tutto il mondo verranno creati circa 163 zeta byte di dati, quattro volte più di tutte le parole pronunciate nella storia umana!

Non ci credi? I numeri non mentono. Ogni minuto:

  • 4.146.600 video guardati su YouTube
  • 15.000 GIF inviate tramite Facebook Messenger
  • 527.760 foto condivise dagli utenti di Snapchat
  • 456.000 tweet inviati su Twitter
  • 46.749 foto pubblicate su Instagram

Oggi siamo lieti di annunciare di aver collaborato con Facebook per rilasciare una soluzione di Brand safety e suitability unica nel suo genere per i video in-stream di Facebook. La nuova soluzione di inclusion list di IAS di , sviluppata per Dynamic Content Sets di Facebook attualmente in fase di test, supporta la crescente domanda degli inserzionisti di video altamente visualizzabili e sicuri per raggiungere il pubblico ideale su Facebook. Utilizzando una combinazione di metodologia di brand safety proprietaria e una solida tecnologia di machine learning (apprendimento automatico), creiamo inclusion list di video a basso rischio in tutte le categorie supportate. Gli elenchi vengono aggiornati quotidianamente per garantire che i set di contenuti siano il più aggiornati possibile. Prima di pubblicare le proprie pubblicità su video in-stream, i nostri clienti possono applicare questi elenchi preselezionati tramite il proprio Business Manager di Facebook.

Questa versione segna la fase successiva nella crescente partnership tra IAS e Facebook. Insieme, ci dedichiamo allo sviluppo di soluzioni innovative in risposta alle tendenze del settore e alle preoccupazioni degli inserzionisti. La nostra soluzione più recente presenta al settore uno strumento potente per ridurre al minimo il rischio per il marchio su piattaforme social con pre-screening di terze parti. Dato che quasi nove consumatori su dieci (88%) nel Regno Unito trovano fastidioso quando un marchio appare accanto a contenuti di bassa qualità, la nostra soluzione consente agli inserzionisti di assumere il controllo della spesa dei media e catturare la preziosa attenzione dei consumatori.

Dal 2016, IAS e Facebook hanno stretto una collaborazione per fornire informazioni affidabili per gli inserzionisti. Le nostre soluzioni di targeting scalabili consentono ai nostri clienti di proteggere e far crescere i loro marchi in ambienti adatti sulla più grande piattaforma di contenuti social del mondo.

Per maggiori informazioni sulla nostra soluzione bi Brand Safety scarica la nostra guida 

Leggi anche: Glossario della piattaforma social