L’importanza del contesto al Programmatic Day!

18-06-20 No author

Il Programmatic Day è l’evento italiano dedicato al Programmatic Advertising.
Si è svolto il 16 Giugno – per la prima volta in versione digitale (live streaming) – e ha come obiettivo quello di dare una panoramica completa del mercato programmatic, dall’analisi dello scenario alla definizione degli obiettivi perseguibili attraverso l’ad-tech, degli strumenti disponibili in Italia e della misurazione dei risultati. Tra gli approfondimenti, spazio ai temi più caldi dell’universo ad-tech: dal futuro del targeting nell’era del post-cookie, alla media quality ecc.
IAS non poteva mancare con la sua esperienza e testimonianza a questo evento di primo piano, insieme ad un brand di rilievo nel settore energia come Enel.
Insieme hanno affrontato il tema dell’importanza del contesto nella comunicazione online.

Il Contesto è importante!

Questo è il focus del nostro panel che ha evidenziato come la comunicazione online di un brand inserita in contesti appropriati e in contenuti di alta qualità può impattare positivamente sulla percezione dei consumatori e sulla reputazione del brand per la costruzione di valore (brand building).
Questo è quanto è emerso da uno studio – The Ripple Effect – pubblicato recentemente e nel quale IAS ha rilevato che la capacità di analisi di un contesto, i suoi contenuti e il sentiment, è un driver importante per posizionamenti pubblicitari efficaci. Oggi questo è possibile grazie a sofisticate tecnologie come quella cognitiva semantica in grado di ragionare come un essere umano.

Sentiment come elemento chiave

Il sentiment gioca un ruolo decisivo nell’individuazione del giusto contesto. A parità di categorie analizzate, riuscire anche ad analizzare il sentiment di un contenuto permette di lavorare con maggiore precisione in un momento in cui precisione e capacità di analizzare il contesto emozionale sono cruciali per una corretta comunicazione del brand con il suo target. Grazie alla tecnologia semantica è possibile analizzare le emotions di un contesto editoriale e garantire ai brand l’associazione idonea alle proprie linee guida e alla propria brand identity, preservando i valori della marca.
Attraverso una strategia personalizzata di brand safety – brand suitability – non si evitano solo contesti negativi per proteggere il brand, ma si posizionano i propri messaggi pubblicitari in contesti appropriati, in linea con i valori del brand e con il suo target.

Per saperne di più scarica una delle seguenti guide: Guida sulla Brand Suitability oppure scarica la Guida sulla Brand Safety e Suitability durante il Coronavirus qui sotto.

 

Scarica la guida